Nutrimento granulare Levatit MD50 da 200 ml
Nutrimento granulare Levatit MD50 da 200 ml
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Nutrimento granulare Levatit MD50 da 200 ml
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Nutrimento granulare Levatit MD50 da 200 ml

Nutrimento granulare Levatit MD50 da 200 ml

Prezzo di listino
€6,00
Prezzo scontato
€6,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Nutrimento espressamente sviluppato per le piante coltivate fuori terra (cioè in idrocoltura), generalmente annaffiate con l'acqua disponibile da rubinetto, ovvero abbastanza dura, e quindi maggiormente critica per la pianta.

Proposto in barattoli ermetici da 200 ml (pari a 125 g - valore soggetto a variazioni in base all' umidità), considerabili sufficienti per nutrire per 1 anno una collezione domestica o da ufficio di qualche pianta di taglia normale, questo nutrimento si presenta in forma granulare a scambio ionico ed è completo di tutti i macro e micro elementi in modo bilanciato necessari per il migliore sviluppo delle piante idroponiche ornamentali.

Di lunga durata, nutre la pianta per ben 4-6 mesi, con anche la capacità di ammorbidire la durezza dell’acqua a tutto vantaggio di una crescita più sana.

E', infine, anche dotato di ioduri d’argento che svolgono una funzione antibatterica, esaltando uno dei vantaggi importanti dell'idrocoltura, quale quello di garantire l'assenza di afidi e batteri a garanzia di ambienti interni sani e puliti.

SOMMINISTRAZIONE

Da effettuarsi ogni 4-6 mesi (segnandosi la data o sull'agenda o mediante la rotellina numerata presente sull'estremità di gran parte degli indicatori del livello dell'acqua). Utilizzare circa 30-40 ml per ogni litro d'acqua presente nella fioriera, ciò ovviamente a seconda della specie e taglia della pianta che si vuole nutrire. Basterà munirsi di un cucchiaio da caffè con cui versare i granuli direttamente sull'argilla espansa della pianta, facendo seguire l'operazione da un rabbocco d'acqua dallo stesso punto, in modo da favorire la discesa dei granuli sul fondo della fioriera, dove si mescoleranno con l'acqua ivi presente.